Scopri tutte le posizioni aperte o invia la tua candidatura spontanea.
Scopri di più
Impianti trattamento rifiuti urbani
Impianti trattamento rifiuti urbani

Impianti Trattamento Rifiuti Urbani

PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E AVVIAMENTO

Impianti trattamento rifiuti urbani (EER 200303)

Il Gruppo Esposito è specializzato nella progettazione, realizzazione e gestione di impianti per il trattamento dei rifiuti urbani, con particolare riferimento agli impianti per il trattamento dei rifiuti provenienti dallo spazzamento stradale (identificati con il codice EER 200303). Tali rifiuti derivano dall’attività di pulizia delle strade effettuata con l’ausilio di autospazzatrici e sono considerati rifiuti differenziati, dunque soggetti al processo di trattamento e recupero.

Sono oltre 385mila le tonnellate di rifiuti urbani derivanti dalla pulizia delle strade che ogni anno vengono conferite negli impianti de Gruppo Esposito, con una capacità di recupero superiore al 90%.

impianti trattamento rifiuti urbani
impianti trattamento rifiuti urbani
TECNOLOGIA E INNOVAZIONE

Impianti trattamento rifiuti urbani

Gli impianti di trattamento dei rifiuti urbani del Gruppo Esposito sono progettati con un’unità di lavaggio in grado di separare la frazione organica dalla frazione inorganica dei rifiuti, incentivando il recupero di materia. Quest’unità contribuisce a minimizzare lo spreco di risorse e l’impatto ambientale. Per questo vengono definiti anche impianti di Soil Washing, dotati dunque di una tecnologia brevettata in grado di ottenere dai rifiuti prodotti di qualità certificati CE e altre frazioni recuperabili.

La tecnologia è composta anche da una sezione di depurazione delle acque di processo, anch’essa brevettata, che ne consente il ricircolo in elevate percentuali, così da limitare l’utilizzo di acqua esterna.

Gli impianti di trattamento rifiuti urbani del Gruppo si basano sui seguenti principi fondamentali:

  • trasferimento delle sostanze inquinanti presenti sotto forma disciolta, emulsionata o in sospensione, dal rifiuto sottoposto a trattamento all’acqua di processo;
  • separazione delle particelle di sostanze contaminanti solide mediante processi di selezione;
  • rimozione dei contaminanti trasferiti dal rifiuto all’acqua mediante processi chimico-fisici di precipitazione, disemulsionamento, coagulazione, flocculazione, rottura delle molecole e sedimentazione;
  • concentrazione dei contaminati organici nel limo e separazione del limo dai materiali di recupero;
  • depurazione acque mediante trattamento chimico-fisico-biologico, filtrazione, etc. della torbida contenente il limo e le sostanze inquinanti per massimizzare il ricircolo e il riutilizzo dell’acqua depurata.
Impianti trattamento rifiuti urbani
Impianti trattamento rifiuti urbani
Trattamento solidi, liquidi e fanghi

Le sezioni degli impianti di trattamento rifiuti urbani

Un’impianto per il trattamento dei rifiuti urbani del Gruppo Esposito, con riferimento specifico al trattamento delle terre da spazzamento, è composto da tre sezioni.

Trattamento solidi

Nella sezione di trattamento solidi avvengono il lavaggio e la separazione (e quindi il recupero) delle frazioni merceologiche che costituiscono il rifiuto in ingresso. 

Trattamento liquidi 

La sezione di trattamento liquidi ha lo scopo di:

  • rimuovere gli inquinanti ed il limo dalle acque torbide di processo;
  • depurare le acque attraverso specifici trattamenti così da massimizzarne il riutilizzo nel ciclo di lavaggio, riducendo i consumi di acqua industriale.

L’efficienza di depurazione della sezione di trattamento liquidi è di fondamentale importanza sia per garantire un efficace lavaggio ovvero per l’ottenimento di prodotti di qualità, sia per ridurre il consumo di acqua, privilegiando il ricircolo delle acque depurate (generalmente in misura maggiore all’80%).

Trattamento fanghi

Nella sezione di trattamento avviene un pre-condizionamento dei fanghi liquidi, con elevata flessibilità gestionale in termini di portate e dosaggi, e il trattamento in filtropresse e/o centrifughe, appositamente realizzate per massimizzare la resa di disidratazione.

impianti trattamento rifiuti urbani
PERFORMANCE E QUALITÀ

impianti di trattamento rifiuti urbani

Il monitoraggio continuo dei dati degli impianti per il trattamento dei rifiuti urbani, con riferimento alle terre da spazzamento, direttamente gestiti e le performance qualitative registrate dagli impianti realizzati per Clienti Terzi, ci consentono di offrire garanzie prestazionali contrattualmente disciplinate e oggetto di collaudo. Garantiamo:

  • potenzialità media oraria annua di trattamento rifiuti;
  • potenzialità media oraria annua depurazione acque torbide per il ricircolo;
  • qualità e quantità acque di scarico;
  • qualità dei prodotti ottenuti (certificazione CE, rispetto delle norme UNI-EN per lo specifico settore di utilizzo, certificazione di prestazione regolamento UE 305/2011 in sistema 2+, rispetto del test di cessione secondo DM 05/02/1998 come modificato con Decreto 05/04/2006 n° 186)
MATERIALI CERTIFICATI DI ALTA QUALITÀ

Materiali recuperati dagli impianti di trattamento rifiuti urbani

Le performance degli impianti di trattamento rifiuti  urbani del Gruppo Esposito danno evidenza di diverse tipologie di materiali recuperati, alcuni dei quali diventano materie prime certificate di alta qualità nei principi di End of Waste, mentre altri vengono inviati ad altri impianti di trattamento autorizzati alla loro gestione.

SABBIA, GHIAINO, GHIAIETTO

Prodotti utilizzati come materie prime secondarie per aggregati cementizi e aggregati bituminosi, conformi al test di cessione previsto dal DM 5 febbraio 1998 come modificato dal Decreto 5 Aprile n. 186 e alle Normative UNI-EN specifiche per settore di utilizzo.

METALLI FERROSI

Rifiuti non pericolosi destinati al recupero in impianti metallurgici.

RIFIUTI MISTI

Rifiuti non pericolosi destinati prioritariamente al recupero in impianti autorizzati (quali termoutilizzatori) o allo smaltimento in discarica.

RIFIUTI ORGANICI

Rifiuti non pericolosi destinati prioritariamente al recupero in impianti autorizzati (quali impianti di compostaggio, termoutilizzatori) o allo smaltimento in discarica.

FANGHI

Rifiuti non pericolosi destinati prioritariamente al recupero in impianti autorizzati (quali fornaci autorizzate in regime ordinario) o allo smaltimento in discarica.

MATERIALI GROSSOLANI

Rifiuti inorganici non pericolosi destinati prioritariamente al recupero in impianti autorizzati in regime ordinario o allo smaltimento in discarica.
CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Compila il form e risponderemo ad ogni tua richiesta

    GRUPPO ESPOSITO
    Via Sforzatica, 31
    24040 Lallio (BG)
    Indirizzo e-mail
    info@gruppoesposito.it
    Telefono
    +39 035 510898